Pagina 3 di 3

Re:

Inviato: 4 marzo 2020, 13:23
da web008
Buongiorno, ho trovato questo post di 10 anni fa e volevo chiedere a RADIUS se continua a prendere Serplus e quali effetti ha avuto sul suo stato di salute per l'ansia e la depressione.
Io ho fatto gli esami ematici della serotonina sierica qualche settimana fa con un valore bassissimo di 88 (range 117,5-193,5). Non so come farla aumentare. Premetto che prendo 5 mg di Daparox e Xanax all'occorrenza.
Sto prendendo anche 5Htp a 50 mg ma ho la sensazione di sentirmi peggio.
Nella speranza che questo messaggio arrivi a RADIUS a distanza di tanti anni, resto in attesa di una gentile risposta. Grazie
radius ha scritto:
22 agosto 2008, 18:04
ciao a tutte!

intervengo anche io qui perchè mi sono fatta una cultura sull'argomento, dopo avere assunto un antidepressivo naturale (una albumina del siero) che ho trovato veramente miracoloso e che continuo ad assumere come serotoninergico per il controllo dell'umore. del sonno, dell'appetito, ecc. Secondo me è la scoperta del secolo. Per or è tutto abbastanza circoscritto (molti studi sono ancora in corso), ma quando tutto verrà pubblicato farà un bel botto!

Quello che volevo dire è che ho scaricato dall'università molti articoli sulla farmacocinetica e sul metabolismo del triptofano e del suo derivato idrossilato contenuto nei semi di griffonia.
Il problema, che molti ignorano, o trascurano è proprio insito nella via metabolica di questa sostanza, sia essa pura o contenuta in sostanze naturali.
E' vero che è un precursore della serotonina. Infatti se si inietta triptofano e derivati nel liquor cerebrale si ha un incremento delle biosintesi amminica della serotonina e melatonina.
MA se io assumo ORALMENTE triptofano o 5-OHtrp o prodotti che lo contengono, questo viene escreto e assorbito solo in minima parte dall'intestino a causa della competizione con i carrier nel trasporto passivo, quindi viene metabolizzato dal fegato a compsti xanturenici (che sono tossici, ecco perchè il dosaggio va limitato).
In pratica: quanto triptofano assunto oralmente passa la barriera ematoencefalica per stimolare la serotonina e la neurogenesi?? Poco o niente.
Vi è tuttavia uno sfumato effetto serotoninergico per via dello sbilanciamento degli equilibri biochimici delle via cataboliche degli amminoacidi, ma che non può essere considerato terapeutico.

La proteina che assumo io viene riconosciuta come alimento e assorbita integralmente dal duodeno, mente il triptofano viene escreto soprattutto nelle feci.
Il rapporto plasmatico tra il triptofano e gli amminoacidi competitori che si ottiene con tale proteina è ottimale grazie all'endopeptidasi e infatti i dosaggi nel liquor mostrano l'aumento relativo di triptofano con conseguente effetto farmacologico dimostrato su umore, capacità cognitive, reattività, ecc.
Per non parlare dell'effetto sui neuroormoni, leptina e neuropeptide Y...
Per concludere...Il triptofano e il suo idrossilato sono si precursore della serotonina, ma non va assunto oralmente come tale. Stesso discorso vale per per prodotti tipo griffonia o carne di tacchino che lo contengono...
O si inietta in vena oppure è meglio assumere prodotti (alfalactalbumina) in grado si aumentare efficacemente il triptofano cerebrale e intestinale.
Discorso analogo per la melatonina: quella che si assume oralmente va per il 97% nel gabinetto....

Scusatemi tqanto il pistolotto, mi sono laciata prendere la mano..
Si vede che ho studiato?? :D

Re:

Inviato: 4 marzo 2020, 13:23
da web008
Buongiorno, ho trovato questo post di 10 anni fa e volevo chiedere a RADIUS se continua a prendere Serplus e quali effetti ha avuto sul suo stato di salute per l'ansia e la depressione.
Io ho fatto gli esami ematici della serotonina sierica qualche settimana fa con un valore bassissimo di 88 (range 117,5-193,5). Non so come farla aumentare. Premetto che prendo 5 mg di Daparox e Xanax all'occorrenza.
Sto prendendo anche 5Htp a 50 mg ma ho la sensazione di sentirmi peggio.
Nella speranza che questo messaggio arrivi a RADIUS a distanza di tanti anni, resto in attesa di una gentile risposta. Grazie
radius ha scritto:
22 agosto 2008, 18:04
ciao a tutte!

intervengo anche io qui perchè mi sono fatta una cultura sull'argomento, dopo avere assunto un antidepressivo naturale (una albumina del siero) che ho trovato veramente miracoloso e che continuo ad assumere come serotoninergico per il controllo dell'umore. del sonno, dell'appetito, ecc. Secondo me è la scoperta del secolo. Per or è tutto abbastanza circoscritto (molti studi sono ancora in corso), ma quando tutto verrà pubblicato farà un bel botto!

Quello che volevo dire è che ho scaricato dall'università molti articoli sulla farmacocinetica e sul metabolismo del triptofano e del suo derivato idrossilato contenuto nei semi di griffonia.
Il problema, che molti ignorano, o trascurano è proprio insito nella via metabolica di questa sostanza, sia essa pura o contenuta in sostanze naturali.
E' vero che è un precursore della serotonina. Infatti se si inietta triptofano e derivati nel liquor cerebrale si ha un incremento delle biosintesi amminica della serotonina e melatonina.
MA se io assumo ORALMENTE triptofano o 5-OHtrp o prodotti che lo contengono, questo viene escreto e assorbito solo in minima parte dall'intestino a causa della competizione con i carrier nel trasporto passivo, quindi viene metabolizzato dal fegato a compsti xanturenici (che sono tossici, ecco perchè il dosaggio va limitato).
In pratica: quanto triptofano assunto oralmente passa la barriera ematoencefalica per stimolare la serotonina e la neurogenesi?? Poco o niente.
Vi è tuttavia uno sfumato effetto serotoninergico per via dello sbilanciamento degli equilibri biochimici delle via cataboliche degli amminoacidi, ma che non può essere considerato terapeutico.

La proteina che assumo io viene riconosciuta come alimento e assorbita integralmente dal duodeno, mente il triptofano viene escreto soprattutto nelle feci.
Il rapporto plasmatico tra il triptofano e gli amminoacidi competitori che si ottiene con tale proteina è ottimale grazie all'endopeptidasi e infatti i dosaggi nel liquor mostrano l'aumento relativo di triptofano con conseguente effetto farmacologico dimostrato su umore, capacità cognitive, reattività, ecc.
Per non parlare dell'effetto sui neuroormoni, leptina e neuropeptide Y...
Per concludere...Il triptofano e il suo idrossilato sono si precursore della serotonina, ma non va assunto oralmente come tale. Stesso discorso vale per per prodotti tipo griffonia o carne di tacchino che lo contengono...
O si inietta in vena oppure è meglio assumere prodotti (alfalactalbumina) in grado si aumentare efficacemente il triptofano cerebrale e intestinale.
Discorso analogo per la melatonina: quella che si assume oralmente va per il 97% nel gabinetto....

Scusatemi tqanto il pistolotto, mi sono laciata prendere la mano..
Si vede che ho studiato?? :D