bambino neofobico

Dallo svezzamento ai piccoli dubbi alimentari di ogni mamma. I problemi dell'alimentazione cambiano insieme ai nostri figli e sono sempre ugualmente importanti.

Moderatore: fran73

Avatar utente
miranda72
Mollista Junior
Mollista Junior
Messaggi: 202
Iscritto il: 12 dicembre 2004, 21:24

Messaggio da miranda72 »

Laura.70 ha scritto:ah Miranda ho letto le risposte che ti ha dato il Dott. Tasca ma tu non gli hai detto di quando lo hanno dovuto ricoverare in H e visto che non mangiava niente gli hanno fatto le flebo o del fatto che non mangia neppure all'asilo...
Non e' la prima volta che scrivo al Dott Tasca,del fatto che non mangia all'asilo gliel'avevo gia' detto,ma dell' H no.Dovrebbe conoscere il bambino,non e' facile parlarne/dare consigli "on line",non sempre e' efficace il consiglio:"lascialo a digiuno senza alternative,vedrai che mangera'!!La psi mi ha detto di parlare con mia madre,ma e' come parlare al muro,se rimprovero il bambino,lei va a consolarlo perche' piange,e ogni volta con lei e' una lite,mi tratta come una tredicenne e come se fosse lei la madre di mio figlio:"Vai a preparare il latte al bambino,non vedi che vuole il biberon??" "mettigli il pannolino,altrimenti mi piscia nel tappeto!!!!" e per farmi rispettare ci devo sempre litigare,secondo voi e' normale???
FRAGOLA: si l'psi ha fissato un'altro incontro a fine mese,io spero di trovare casa al piu' presto,ormai e' l'unica soluzione,altrimenti non saro' libera di dettare delle regole!!

Avatar utente
Laura-70
Mollista Espertissima
Mollista Espertissima
Messaggi: 11661
Iscritto il: 12 settembre 2002, 16:13
Località: Mamma di Silvia (16.3.07)!

Messaggio da Laura-70 »

non può venire anche tua madre dalla psicologa?

quando lei ti dà quegli ordini dille di prepararlo lei il biberon... tu invece gli prepari le cose da grandi.

Avatar utente
miranda72
Mollista Junior
Mollista Junior
Messaggi: 202
Iscritto il: 12 dicembre 2004, 21:24

Messaggio da miranda72 »

Laura.70 ha scritto:non può venire anche tua madre dalla psicologa?
quando lei ti dà quegli ordini dille di prepararlo lei il biberon... tu invece gli prepari le cose da grandi.
ma lei non crede a quello che dicono gli psicologi,e' venuta anche lei all'incontro al consultorio,qundo siamo tonati a casa ha detto:"tutte c...ate !!!" .Poi ha gia' abbastanza problemi,ha fin troppi appuntamenti con i medici e ospedali,figurati se ne ha voglia di nuovo di andare dalla psicologa!Io gliele preparo le cose da grandi ma non le mangia!!sono stufa di cucinare per niente!!!! se sa che provo a fargli assaggiare qualcosa scappa via e non vuole stare a tavola!!

Avatar utente
Iaia71
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 3105
Iscritto il: 27 giugno 2002, 19:37
Località: prov To; quasi donnetta 104; stordiclub 32; vpres ALLATTONE; Paolo 27/1/04* Giulia 27/10/06

Messaggio da Iaia71 »

la situazine non è semplice.
Ti consiglio di provare davvero a parlare tanto con tua mamma: deve capire che sei tu al mamma e che in alcune cose non deve interferire. Idem con il marito: parla perchè serve condivisione anche se spesso è molto difficile...
IO sono in una situazione simila ma meno "grave" Poalo (ormai 4 anni suonati) a casa non assaggia mai cibi nuovi e mangia poche cose : pastasciutta (sppecie a cena preferibilmente da "piccoli piccoli" tipo pokerina, stelline) condita con sugo al pomodoro (e spesso vuole anche il tubetto...che io non ha mai usatoi!!!) e molto raramente con ragù di carne (che deve essere ripassato al mixer perchè non abbia pezzettini tipo bimbi piccoli...); di carne mangia solo carne impanata o polpette, per foruna gli piaciono le uova (ma solo come le cucina nonna...) e il parmigiano ogni tato mangia la ricotta. Non ama troppo neppure i dolci solo i gelati e ciò che è al cioccolato (che adora...) ma pochi biscotti (solo nel latte o qualche volta se hanno del cioccoalto) niente torte o dolciumi vari...Anche lui ama il latte ma ormai lo concedo "solo" a colazione, se lo vuole a merenda (specie in inverno) e prima di cena. Praticamente di cibi da praznzo e cena non mangia altro!! Questa situazione si è creata a lascirlo con le nonne..specie con mia suocera..con cui, fino a gennaio, cenava anche (abita sotto di noi). Adesso sono riuscita a farlo mangiare sopra con me (ma lo devo quasi sempre aiutare a mangiare...) ma mangia sempre prima (prima giulia poi lui e infine mangaimo noi...) e non a tavola in cucina ma su un tavolino basso in salotto (quasi sempre con la tv). Di mangiare con noi non ne vuole sapere..di mangiare frutta e verdura nemmeno (e dall'altra estate nemmeno la minestra...).
All'asilo va decisamente meglio e assaggia quasi tutto..il primo ormai lo mangia sempre di volgi a(fa anche il bis) il secondo ne mangia pochino ma lo assaggia (a parte il pesce). Ti devo dire però che l'anno scorso (anche lui anticipatario è nato a fine gennaio) per iniziare a mangiare ci ha messo parecchio tempo..ha quasi digiunato per ca due settimane (ho dovuto intervenire con la nonn aperchè non gli preparasse lapasta alle 16...) e ha mangiato cpomunque pochissimo fino a dicembre..poi ha iniziato ad ingranare ma io avevo l'appoggio delle maestre che non mi hanno mai consigliato di andarlo a prendere ma anzi di avere pazienza (se non mangiava quasi nulla cercavano di fargli mangiare almeno un pò di pane e parmigiano...).
Ci vuole tanta pazienza ti capisco....paolo inoltre non è un bambinone..è alto ma magro magro (coem eravamo io e suo padre da piccoli)
Io però sentirei qc psicologo x disturbi alimentari ma lascerei stare i consigli pediatrici...il pediatra è un meddico e interviene se il bimbo sta male per il resto...

iaia71

Avatar utente
miranda72
Mollista Junior
Mollista Junior
Messaggi: 202
Iscritto il: 12 dicembre 2004, 21:24

Messaggio da miranda72 »

Grazie Iaia per i tuoi consigli,invece con mia mamma non ne ho piu' parlato proprio perche' sono veramente stufa di litigare,tanto vuol fare di testa sua ed e' come parlare al muro.Ancora un po' di pazienza e aspettero' settembre,quando Lorenzo andra' nel nuovo asilo,li' ci sono persone competenti e spero tanto che riusciranno loro a farlo mangiare,io ho provato in tutti i modi,ora mi sono veramente arresa,tanto piu' provo e piu' ottengo risultati negativi. Ho provato a consultare uno psicologo,ma se non risolvo il problema della casa (non trovo ancora niente!!) e' inutile,la situazione non si sblocca!

Avatar utente
miranda72
Mollista Junior
Mollista Junior
Messaggi: 202
Iscritto il: 12 dicembre 2004, 21:24

Re: bambino neofobico

Messaggio da miranda72 »

arielle ha scritto:Stesso identico problema col mio 3enne. Mangia pochissimo e cresce poco però butta giù tranquillamente pasta, merendine, e simili ma rifiuta categoricamente di mangiare la carne e le verdure se non omogeneizzate :( La pediatra dice di aspettare.. che prima o poi si sblocca. Boh.. anche l'asilo (è anticipatario) non ha avuto giovamente sul fronte cibo per cui, se devo pagare per vederlo digiunare, lo porto a casa...
appunto,mi sembrano soldi buttati via,pensa che l'ho iscritto con lo scopo di farlo mangiare!(quindi retta salata + i buoni )l'asilo mi ha fatto girare abbastanza le scatole,perche' facevano agevolazioni e sconti a chi volevano loro(a persone ruffiane che la sanno raccontare bene...) e a me non sono venuti per niente incontro,anzi pagavo lo stesso anche se per 2 mesi non ha toccato cibo!!!

Avatar utente
simobiblio
Mollista Junior
Mollista Junior
Messaggi: 449
Iscritto il: 20 dicembre 2003, 15:03
Località: mamma di Jacopo nato il 7/06/03 e di Andrea nato il 29/07/07

Re: bambino neofobico

Messaggio da simobiblio »

Jacopo ha 5 anni. A casa (anche lui grazie alla nonna) deve essere imboccato. Mangia a tavola solo perché abbiamo il dvd portatile e si guarda un dvd. Se non gli fai vedere niente parte col ricatto: allora non mangio.
Ha un padre assente che anche se io non ho ancora finito di mangiare si laza per andare a vedere la tv (ed io che non l'avevo voluta in cucina perché così si chiaccherava...).
A scuola mangia poco (pasta poca è lento quando gli altri sono al secondo lui deve ancora iniziare il primo), ma quano arriva l'ora di merenda mangia tutto e anche le fette di pane che danno in più.
Io pago 6.25 di buono pasto perché non sono residente dove lo porto, ma non mi sono mai pentita. Ha imparato a variare di più la dieta e poi almeno a pranzo non subisco la sofferenza di vedermelo lì ancora da imboccare.

Avatar utente
miranda72
Mollista Junior
Mollista Junior
Messaggi: 202
Iscritto il: 12 dicembre 2004, 21:24

Re: bambino neofobico

Messaggio da miranda72 »

Io a settembre insisto a lasciarlo a pranzo,spero che le maestre non me lo facciano pesare,lo so che un bimbo che fa cosi' e' una "palla al piede" ma prima o poi avra' voglia di imitare gli altri bambini!!

Avatar utente
miranda72
Mollista Junior
Mollista Junior
Messaggi: 202
Iscritto il: 12 dicembre 2004, 21:24

Re: bambino neofobico

Messaggio da miranda72 »

Aggiornamento dopo 5 anni : Solo quest'anno ho scoperto grazie ad un libro della erikson "disturbi alimentari" il problema di mio figlio, nessun psicologo/insegnante/esperto ci ha azzeccato: si chiama
"Disturbo da alimentazione selettiva: questi bambini non abbandonano la normale fase di sviluppo delle manie del cibo e persistono nel mangiare una gamma ristretta di alimenti in genere ricchi in carboidrati. Spesso peso e altezza sono normali ma se questo genere di dieta dura da molto tempo, il peso può essere superiore o inferiore alla norma a seconda dei costituenti della dieta. Di solito queste manie alimentari vengono abbandonate in età adolescenziale, quando è più sentito il bisogno di conformarsi alle regole del gruppo dei pari" Nel suo caso questo disturbo e' collegato con i disturbi pervasivi dello sviluppo! Era gia' seguito fin da piccolo per questo problema, nessuno mi ha spiegato che il problema del cibo e' collegato con lo spettro autistico !!! altro che capricci e vizi !!! Quanto tempo perso per strade sbagliate!!! Ora finalmente so la causa e so come fare!!! dopo 8 lunghi anni !!!!

Avatar utente
Laura-70
Mollista Espertissima
Mollista Espertissima
Messaggi: 11661
Iscritto il: 12 settembre 2002, 16:13
Località: Mamma di Silvia (16.3.07)!

Re: bambino neofobico

Messaggio da Laura-70 »

uh, mi sei venuta in mente giorni fa. Mi chiedevo che fine avessi fatto...

dunque ora cosa mangia tuo figlio? quanti anni ha? che soluzione avete trovato?

Avatar utente
miranda72
Mollista Junior
Mollista Junior
Messaggi: 202
Iscritto il: 12 dicembre 2004, 21:24

Re: bambino neofobico

Messaggio da miranda72 »

Ora ha 8 anni e mezzo e ha abbandonato il latte e cereali a 6 anni,ha iniziato a volere solo spaghetti al pomodoro,ma nessun tipo di secondo, il nostro progresso e' stato che in 2 anni ha iniziato a mangiare altre forme di pasta (farfalle, penne,tagliatelle ecc...) e ragu, oppure sugo pomodoro leggermente camuffato con sughi di pesce o verdure. A scuola l'esperimento ha fallito, non mangia niente neanche con il menu' personalizzato,ma questo dipende dalla ditta di somministrazione mensa(si lamentano tutti i bambini della qualita' di cibo scadente,quindi e' un problema di tutti).In casa non c'e' nessun problema,lo sappaiamo e cerco ogni tanto di fargli assaggiare qualcosa e lui collabora anche se la maggior parte delle volte sputa tutto.Tutto con calma, so che i progressi sono lenti e viviamo tranquilli. Quando e' a qualche festa ,cena o pizzata diventa tutto un problema,perche' devo sempre avvertire come se fosse un bambino con delle allergie. La pizza la mangia solo al pomodoro,e quando c'e' il "giropizza" non vado perche' e' sempre un problema :magari ordino una pizza al pomodoro per lui, gli altri bambini poi protestano "perche' a lui la pizza intera e noi i pezzi?,anche noi la vogliamo cosi' " allora si scatena un putiferio tra genitori, camerieri,pizzaioli....

chiccabum
Mollista Espertissima
Mollista Espertissima
Messaggi: 14327
Iscritto il: 27 febbraio 2003, 17:57
Località: Mamma di Topino04 e Pulcino07

Re: bambino neofobico

Messaggio da chiccabum »

:abbr:
Forever is composed of Nows (E.Dickinson)
Non sono d'accordo con ciò che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto di dirlo (G.Tallentyre)

Rispondi

Torna a “Svezzamento e alimentazione dei nostri figli.”