dsa e scuole superiori

Un luogo dove parlare di dislessia, discalculia, disgrafia, disortografia e in generale delle difficoltà d'apprendimento.

Moderatori: Lora, Team_M

Avatar utente
Sancri
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 5959
Iscritto il: 24 agosto 2007, 15:33
Località: .....

Re: dsa e scuole superiori

Messaggio da Sancri »

"In 13 anni ciò che continuo a pensare (nel caso di mio figlio non in generale) è che per non buttarlo giù bisogna tenere l'asticella sempre un pò più alta di quello che lui pensa di poter fare. E poi i risultati arrivano con sua soddisfazione"
Infatti io mi riferivo a mio figlio non altri casi. Ad ogni modo la vita non regalerà sconti quindi poi ogni ragazzo sceglierà la sua strada sulla base delle sue attitudini e potenzialità.
L'essenziale è invisibile all'occhio (Antoine de Saint-Exupéry)

Se vuoi andare veloce,vai da solo. Se vuoi andare lontano, vai insieme (Proverbio Africano)

colombia67
Mollista Espertissima
Mollista Espertissima
Messaggi: 29232
Iscritto il: 16 agosto 2012, 0:01

Re: dsa e scuole superiori

Messaggio da colombia67 »

Sancri, se per tuo figlio e' così, allora fai bene ad alzare l'asticella per la scuola superiore.
Ammetto che e' la prima volta che sento di ragazzi dsa che, per non buttarsi giù, devono avere l'asticella alta...in genere capita il contrario....
Mio figlio in una scuola con l'asticella alta non sarebbe arrivato al diploma...abbiamo fatto fatica in un liceo scientifico sportivo accogliente, figuriamoci in uno scientifico trad con asticella alta...
Ti ricordo solo che il liceo e' tutt'altro ambiente rispetto
a quello delle scuole medie e quindi di valutare di quanto alzare l'asticella e di non esagerare....
Te lo dico con affetto perché ho visto ragazzi e ragazze dsa super studiosi, ma distrutti dall'asticella alta e che, dopo uno o due anni infernali, hanno cambiato scuola e sono rinati....

Avatar utente
Sancri
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 5959
Iscritto il: 24 agosto 2007, 15:33
Località: .....

Re: dsa e scuole superiori

Messaggio da Sancri »

Colombia,

Io sono un dsa sono una dislessica e disgafica (certificata dopo le problematiche dei miei figli perchè di natura genetica) e a differenza di tanti sono consapevole delle difficoltà e delle frustrazioni che si prova. Eppure io non mi identifico con loro perchè Io sono io e la mia condizione l'ho vissuta in modo del tutto differente. Se mi senti leggere o vedi la mia calligrafia mai potresti immaginare ciò che sono e che ciò è stato il mio passato. Mi è stato impedito di prendere lo scientifico, mi è stato impedito di studiare lo strumento. Tante cose mi sono state negate perchè sulla base delle mie difficoltà nessuno aveva fiducia in me tranne che me stessa. Mi sono rimboccata le maniche e ho studiato, sono andata all'università e mi sono presa una laurea in economia con il massimo dei voti. Non ho un Qi sopra la media... eppure l'impegno e la motivazione ti porta dove vuoi.
I miei figli non sono così sono due dsa diversi, con attitudini caratteri e inclinazioni diverse.
Ma ogni dsa è diverso. come dire come tutti non dsa siano uguali.
Sono le generalizzazioni che creano il primo pregiudizio. Ciò che a mio avviso è importante è conoscere i nostri ragazzi e accompagnarli per quanto sia possibile nelle loro aspirazioni.
L'essenziale è invisibile all'occhio (Antoine de Saint-Exupéry)

Se vuoi andare veloce,vai da solo. Se vuoi andare lontano, vai insieme (Proverbio Africano)

colombia67
Mollista Espertissima
Mollista Espertissima
Messaggi: 29232
Iscritto il: 16 agosto 2012, 0:01

Re: dsa e scuole superiori

Messaggio da colombia67 »

Sancri, anche mia sorella e' dislessica e con enormi difficoltà di memrorizzazione (certificata da adulta), eppure nessuno le aveva mai tarpato le ali: si era iscritta al classico, ma, in quinta ginnasio, stremata, e' dovuta passare alle magistrali, facendo 2 anni in uno al diplomificio perché, all'epoca, non ti riconoscevano gli anni fatti al classico, poi diploma alle magistrali.
Nessuno le tarpa le ali (anche se io e mia mamma sapevamo che, pur con grinta e determinazione, NON pavrebbe potuto fare certe facoltà) quindi prova il test di odontoiatria e non lo passa, così si iscrive a Medicina (follia pura per una dislessica che non memorizza nulla o quasi), passa biologia e chimica (e ci mette un anno) ed al secondo anno, davanti al tomo di anatomia, capisce che NON ce la puo fare per cui, con l'autostima sotto le scarpe, parte per l'UK a fare la ragazza alla pari perché non poteva più cambiare facolta'. Torna in estate e, smarrita, mi dice "ed ora cosa faccio?" ed io, che sapevo quali erano le sue difficoltà e le sue doti, le dico "sei brava nelle lingue, iscriviti a lingue" , con una fatica immane si laurea in lingue, ovviamzente fuori corso e grazie alla furbata di andare in Francia per l'erasmus e dare in Francia tutti gli esami più difficili che, a Parma, non avrebbe mai passato.
Ecco lei aveva alzato l'asticella ed e' stato devastante...
Ed infatti, con sua figlia dislessica, discalculica e che non memorizza, ha volato basso e la ragazzina fa una scuola alla sua portata (IB alla scuola inglese con materie facoltative semplici) facendo cmq una fatica immane ed avendo, già ora dopo 2 mesi di scuola, 3 insufficienze....
E mia sorella NON vuole che la figlia possa vivere quello che aveva vissuto lei ossia cambiare 4 scuole superiori in 5 anni: classico, diplomificio magistrali ( 2 e 3 anno), 4 anno dalle suore e 5 anno statale perché le suore non lo avevano.....
Complimenti a te che, forse, non avevi un dsa così impattante e sei stata bravissima. ma ne' mia sorella, ne' mio figlio, ne' mia nipote avrebbero potuto fare economia visti i tomi da memorizzare che ci sono....
Certo non si deve generalizzare, ma neanche pensare che i dsa possano fare qualunque percorso scolastico/universitario perché, purtroppo, non e' così in quanto certi dsa te lo impediscono....
Ho visto con i miei occhi le sofferenze e la fatica di mia sorella per tentare di fare un percorso scolastico con asticella troppo alta per lei e ne ho visto i "danni" che ci sono stati, poi, certo, e' sopravvissuta, ha cambiato percorso e trovato la sua strada, ma ancora ora lei racconta i suoi 5 anni di superiori, cambiando 4 scuole, come un incubo....

Avatar utente
Gene@@
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 1698
Iscritto il: 2 giugno 2005, 15:06
Località: MILANO mamma di una fatina Avatar donato dalla dolce stregaella-PdC Faustab/Flenny

Re: dsa e scuole superiori

Messaggio da Gene@@ »

Sancri ha scritto:Colombia,

Io sono un dsa sono una dislessica e disgafica (certificata dopo le problematiche dei miei figli perchè di natura genetica) e a differenza di tanti sono consapevole delle difficoltà e delle frustrazioni che si prova. Eppure io non mi identifico con loro perchè Io sono io e la mia condizione l'ho vissuta in modo del tutto differente. Se mi senti leggere o vedi la mia calligrafia mai potresti immaginare ciò che sono e che ciò è stato il mio passato. Mi è stato impedito di prendere lo scientifico, mi è stato impedito di studiare lo strumento. Tante cose mi sono state negate perchè sulla base delle mie difficoltà nessuno aveva fiducia in me tranne che me stessa. Mi sono rimboccata le maniche e ho studiato, sono andata all'università e mi sono presa una laurea in economia con il massimo dei voti. Non ho un Qi sopra la media... eppure l'impegno e la motivazione ti porta dove vuoi.
I miei figli non sono così sono due dsa diversi, con attitudini caratteri e inclinazioni diverse.
Ma ogni dsa è diverso. come dire come tutti non dsa siano uguali.
Sono le generalizzazioni che creano il primo pregiudizio. Ciò che a mio avviso è importante è conoscere i nostri ragazzi e accompagnarli per quanto sia possibile nelle loro aspirazioni.
Immagine


Inviato dal mio iPhone utilizzando Mammeonline

Avatar utente
letty
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 3343
Iscritto il: 14 luglio 2003, 8:06

Re: dsa e scuole superiori

Messaggio da letty »

I DSA non sono tutti uguali (che ovvietà!) e non con tutti si può tenere lo stesso approccio. Sancri dice di non precludere strade a priori per il solo fatto che un ragazzo è DSA. Questo può significare anche tenere alta l'asticella.
Io condivido questo approccio. Con un figlio ho abbassato io l'asticella, non solo e non tanto perché DSA, ma soprattutto perché non aveva (e ancora non ha, seppur ci siano miglioramenti) voglia di studiare. Abbassare l'asticella ha fatto sì che non diventasse un caso di abbandono scolastico.
Con mia figlia, DSA molto più grave, l'asticella è alta perché lei per prima ha voluto tenerla alta, dimostrando un comportamento coerente con i suoi desideri (in altri termini, studia e si impegna, non in modo eccezionale, ma lo fa). Asticella alta vuol dire averla iscritta a uno scientifico (per quanto accogliente), nonostante una discalculia severa. Si fosse iscritta a uno scienze umane, lo avrebbe fatto con maggiore scioltezza, anche in una scuola esigente, perché nelle materie umanistiche non ha particolari difficoltà e ha una discreta autonomia. Peccato che non gliene importasse nulla. E dunque fa cose su cui fa fatica (a volte tanta fatica), ma che le piacciono. Il tutto senza nessuna ragionevole garanzia di arrivare alla fine.
Davvero fare un tutt'uno di DSA e caratteri diversi non è una cosa che aiuta i nostri figli.

colombia67
Mollista Espertissima
Mollista Espertissima
Messaggi: 29232
Iscritto il: 16 agosto 2012, 0:01

Re: dsa e scuole superiori

Messaggio da colombia67 »

Letty, complimenti a tua figlia...
Io ho visto che, causa discalculia, mio figlio in fisica faceva molta fatica e gli esercizi, a parte quelli basici, non riusciva proprio a svolgerli, nonostante fosse seguito da un insegnante e nonostante la teoria la sapesse discretamente....per non parlare di chimica dove proprio ha sempre avuto 5 negli scritti impossibile per lui gli esercizi con tutte quelle formule chimiche che lui non poteva memorizzare) ed arrivava al 6 tirato con le interrogazioni di teoria...
In matematica faceva meno fatica....

Avatar utente
Isa69
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 2038
Iscritto il: 26 ottobre 2005, 11:42
Località: mamma di una bimba e un bimbo meravigliosi

Re: dsa e scuole superiori

Messaggio da Isa69 »

grazie a tutte per le vostre esperienze. Vedremo cosa scegliere, vi terrò informate
Immagine
Immagine

Avatar utente
Sancri
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 5959
Iscritto il: 24 agosto 2007, 15:33
Località: .....

Re: dsa e scuole superiori

Messaggio da Sancri »

Vi consiglio di visionare questo link
https://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q= ... lVsfwYfiY3
L'essenziale è invisibile all'occhio (Antoine de Saint-Exupéry)

Se vuoi andare veloce,vai da solo. Se vuoi andare lontano, vai insieme (Proverbio Africano)

Avatar utente
Sancri
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 5959
Iscritto il: 24 agosto 2007, 15:33
Località: .....

Re: dsa e scuole superiori

Messaggio da Sancri »

Questo video è moto bello e parla appunto come guidare i nostri ragazzi per la scelta della scuola superiore.
L'essenziale è invisibile all'occhio (Antoine de Saint-Exupéry)

Se vuoi andare veloce,vai da solo. Se vuoi andare lontano, vai insieme (Proverbio Africano)

Avatar utente
manira
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 1199
Iscritto il: 5 giugno 2012, 11:43

Re: dsa e scuole superiori

Messaggio da manira »

Grazie Sancri. La Lucangeli è sempre molto interessante!

Avatar utente
Isa69
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 2038
Iscritto il: 26 ottobre 2005, 11:42
Località: mamma di una bimba e un bimbo meravigliosi

Re: dsa e scuole superiori

Messaggio da Isa69 »

Carissime, la scelta è ricaduta sul liceo scientifico indirizzo scienze applicate. Abbiamo scelto una scuola pubblica che mi è stata detta essere inclusiva anche per i DSA, sia dalla dirigente sia da altri genitori. Speriamo sia stata la scelta giusta, l'ha voluta soprattutto mio figlio.
grazie per i suggerimenti, vi saprò dire!
Immagine
Immagine

Avatar utente
ludo68
Mollista Espertissima
Mollista Espertissima
Messaggi: 40202
Iscritto il: 18 aprile 2003, 23:11
Località: mamma di un bambino e di una bambina

Re: dsa e scuole superiori

Messaggio da ludo68 »

Ottimo Isa! Dove va mia figlia, anche lei scuola pubblica liceo scienze applicate, è una scuola direi abbastanza inclusiva e i dsa sono abbastanza (non saprei quantificare, ma in classe sua non c'è solo lei).
Un abbraccio e un mega in bocca al lupo.

Rispondi

Torna a “DSA e DDA - Disturbi specifici e difficoltà d'apprendimento”