Identità sessuale

Dal disagio psicologico alle difficoltà psicoeducative: un team di esperte di formazione diversa e con esperienze professionali differenziate, cercherà di rispondere ai vostri quesiti e ai vostri dubbi.

Moderatori: mammakatia, martamaria

Bloccato
Emanuela
Mollista Junior
Mollista Junior
Messaggi: 368
Iscritto il: 24 settembre 2002, 17:02
Località: CUNEO

Identità sessuale

Messaggio da Emanuela »

Mia figlia quasi 16 anni si è "infatuata" di un ragazzo di quasi 19 anni che si dichiara bisessuale e che sembra ricambiare l'infatuazione di mia figlia.

Mia figlia mi ha raccontato i suoi dubbi di iniziare un rapporto con lui e mi ha chiesto consigli.

Io non ho saputo cosa consigliarle, anche io ho tanti dubbi su cui vorrei delle risposte.

Esiste davvero la bisessualità ? Oppure è un periodo di indecisione sulla propria sessualità ?

Ha senso iniziare una storia "etero" con un ragazzo bisex ?

Sopratutto, quali possono essere i risvolti negativi per mia figlia di una storia di questo tipo ?

Grazie per le risposte che mi darete.
Emanuela
Emanuela: Mamma biologica e adottiva

Avatar utente
martamaria
Consulente forum psicologico
Consulente forum psicologico
Messaggi: 16015
Iscritto il: 4 febbraio 2006, 11:37
Località: Mattamoana illuminata a basso consumo Facilona di turno

Re: Identità sessuale

Messaggio da martamaria »

Per esistere,esiste. Poi credo ci sia comunque una tendenza. La bisessualità in fase di crescita può essere nella norma. Magari questo ragazzo crescendo si chiarirà le idee e andrà in una direzione precisa. Magari si rivelerà omosessuale o anche no. Al di là di questo potrebbe anche essere una persona che valuta le emozioni al di là dell'identità di chi gliele da.
Questo non significa nulla sul rapporto affettivo che potrebbe avere con tua figlia. Può essere che quando ha una storia sia fedele a quella,maschio o femmina che scelga. Certo lei è ancora piccola e rischia di trovarsi a gestire una situazione che fatica a capire. Dovrebbe essere certa di quello che prova,certa di quello che prova lui e questo potrebbe essere solo se ne hanno parlato in maniera aperta,chiara e sincera. Com'è andata?

Emanuela
Mollista Junior
Mollista Junior
Messaggi: 368
Iscritto il: 24 settembre 2002, 17:02
Località: CUNEO

Re: Identità sessuale

Messaggio da Emanuela »

Leggo solo oggi la tua risposta e ti ringrazio.

Con mia figlia ne abbiamo parlato molto, ho cercato di farla riflettere su quello che prova per questo ragazzo e su come si sarebbe sentita nel caso lui la lasciasse sia per una altra ragazza sia per un ragazzo.
Le ho detto di parlare apertamente con lui sia dei suoi sentimenti, che delle sue paure e anche di chiedere a lui chiarimenti sui suoi sentimenti.

Lui è stato molto aperto e comprensivo nei confronti di mia figlia e le a lasciato del tempo per prendere una decisione. Oltre alle dificoltà sull'identità sessuale del ragazzo, mia figli era preoccupata anche del fatto che essendo lui più grande sapeva che si aspettava qualcosa di più di quello che si sentiva di dare mia figlia.

La decisione alla fine è stata (anche grazie ai consigli degli amici) di lasciare perdere e rimanere SOLO amici; inizialmente è stata dura per mia figlia che era davvero presa, ma penso anche per lui che per un po ha continuato ad avere comportamenti un po più che da amico, fino a chenmia figlia lo ha preso di petto dicendogli di lasciare perdere.

Ora sembra che siano solo amici, lui ha un altra ragazza; anche se so che mia figlia ci tiene molto a lui.
Emanuela: Mamma biologica e adottiva

Avatar utente
martamaria
Consulente forum psicologico
Consulente forum psicologico
Messaggi: 16015
Iscritto il: 4 febbraio 2006, 11:37
Località: Mattamoana illuminata a basso consumo Facilona di turno

Re: Identità sessuale

Messaggio da martamaria »

Bene,forse per lei è davvero più semplice così perchè era una situazione più grande di lei. E magari un pò alla volta un leale rapporto di amicizia sarà una bella cosa oppure si esaurirà come spesso succede se i sentimenti sono altri. comunque sia credo che le sia servito,per crescere,per riflettere,per misurare le proprie capacità e fare scelte. Quindi alla fine non sarà stata un'esperienza da buttare.

Bloccato

Torna a “Il forum delle psicologhe”