come spiegare la separazione di mamma e papà

Dal disagio psicologico alle difficoltà psicoeducative: un team di esperte di formazione diversa e con esperienze professionali differenziate, cercherà di rispondere ai vostri quesiti e ai vostri dubbi.

Moderatori: mammakatia, martamaria

Bloccato
Avatar utente
kyra
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 1283
Iscritto il: 6 ottobre 2002, 8:59

come spiegare la separazione di mamma e papà

Messaggio da kyra »

Mi separo da mio marito perché ho scoperto che c'è un'altra, che lui non intende lasciare perché è molto preso.
E'un fulmine a ciel sereno.
Siamo sempre stati una coppia equilibrata, le figlie non ci hanno mai visto litigare.
Nel momento in cui affronteremo l'argomento con le figlie ( 10 e 15 anni), mio marito potrà dire che che purtroppo, pur volendomi molto bene, ha capito di non essere più innamorato di me e che comunque per loro ci saremo sempre ( senza naturalmente parlare dell'altra donna), piuttosto che dire che non andiamo più d'accordo e dobbiamo separarci?
Vorrei che ci attenessimo il più possibile ai fatti concreti - considerando che io non mi sarei mai separata e che non vorrei dover gestire il rapporto con le figlie in crescita di modo da addossarmi una responsabilità che non ho proprio -, ma senza traumatizzare le ragazze.
Grazie per la risposta
Spargo al vento la mia anima stanca;
la ricomporrò domani.

Avatar utente
mildred
Moderatrice
Moderatrice
Messaggi: 8488
Iscritto il: 27 febbraio 2004, 13:36
Località: Babyboom!

Re: come spiegare la separazione di mamma e papà

Messaggio da mildred »

Ciao Kyra.
Frequento un gruppo di genitori single, ho chiesto per te poiché i miei hanno una fascia d'età inferiore.
Appena ho i titoli te li giro volentieri
"Be yourself; everyone else is already taken"

Avatar utente
martamaria
Consulente forum psicologico
Consulente forum psicologico
Messaggi: 16015
Iscritto il: 4 febbraio 2006, 11:37
Località: Mattamoana illuminata a basso consumo Facilona di turno

Re: come spiegare la separazione di mamma e papà

Messaggio da martamaria »

Kyra,hai detto una cosa giusta. Attenetevi ai fatto e non aggiungete tante informazioni a meno che vengano richieste. Intanto devi considerare la possibilità di fare due discorsi diversi. 10 anni sono una cosa e 15 tutta un'altra. A 15 si comprendono molte cose in più,molti segnali e certo nascondere la verità è difficile. A 10 è possibile non dover dire tutto. Piuttosto che annunciare la separazione e poi dire che ci sarete sempre,sarebbe meglio partire dal volersi bene. Dall'amore per i figli che è incondizionato e dura nel tempo comunque vadano le cose e l'amore tra coniugi che può anche finire e non ha senso attribuire colpe perchè tutto si fa in due. Certo tu non ti saresti mai separata,si capisce che sei anche arrabbiata e dovrai elaborare questo evento,ma cerca di aiutare le tue figlie a comprendere ed accettare,sapendo che sarà un grande dolore,ma tutti i nostri figli ci sono passati e hanno trovato poi un equilibrio nella nuova modalità di vivere la famiglia,che resta per loro famiglia.
In questo momento mi viene in mente che potrebbe essere utile parlarne prima con la più grande. Lei non avrà bisogno di troppi discorsi su come mamma e papà possano lasciarsi,sono cose che sa già. Piuttosto potrebbe aiutare lei,e voi,cercar di coinvolgerla nel farle capire che comprendete che per lei sarà un momento di sofferenza ma confidate anche sul fatto che sia grande da capire e farla sentire importante nel chiederle la sua collaborazione nel trovare il modo di far accettare la cosa alla sorellina,sicuramente meno preparata alla possibilità che i genitori possano dividersi. Chiaramente senza farla sentire appesantita,costretta o responsabile della sorella ma dandole fiducia rispetto alla propria maturità. Se lei riuscirà ad accusare il colpo e mantenere un pò di equilibrio poi il suo stato d'animo aiuterà anche la piccola a mantenersi più serena se vede che la sorella non è sconvolta. Certamente per leisarà fonte di emulazione e riferimento con 5 anni in più e quindi si sentirà più supportata. Non è in fondo così importante la formula. Dire che non vi amte più,o che è tuo marito che non ti ama più o che ci siano altre motivazioni. Conta lo stato d'animo. Cercate di restare in equilibrio e non drammatizzare. Parlatene tra voi ancora se può aiutarvi ad elaborare questa cosa. Non siate precipitosi per buttare fuori il rospo. Concentratevi prima di tutto sul loro bene. Vedrai che lo supererete.
Anche se non farete riferimento all'altra donna,è chiaro che prima o poi tuo marito dovrà confrontarsi con le figlie su questa cosa. Però non adesso. Dando tempo al tempo riusciranno ad accettare.
Succede che manchi il terreno sotto ai piedi e si abbia l'impressione che il mondo crolli,anche per te,non solo per loro,ma poi ci si lavora e la vita va avanti. Vedrai che ce la farai.

Bloccato

Torna a “Il forum delle psicologhe”