Ansia

Dal disagio psicologico alle difficoltà psicoeducative: un team di esperte di formazione diversa e con esperienze professionali differenziate, cercherà di rispondere ai vostri quesiti e ai vostri dubbi.

Moderatori: mammakatia, martamaria

Bloccato
Avatar utente
Sofia.
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 1617
Iscritto il: 3 luglio 2006, 15:20
Località: Shopping, moda, i miei bimbi e tutto il resto in modo incostante...

Ansia

Messaggio da Sofia. »

Buon giorno.

Ho un probleno e non ce la faccio più, non ho più voglia di stare male,... mi odio ad essere così!
Sempre più spesso, sempre di più per qualsiasi cosa mi sento travolta da un’inquietudine profonda per qualsiasi cavolata, per qualsiasi imprevisto... ansia ansia ansia!
Sono stanca di semtirmi così e mi rendo conto di essere stupida a prendermela e a stare male per qualsiasi imprevisto!
Il motivo scatenante è l'imprevisto ma non so perchè mi fa paura l'imprevisto.
Razionalmente mi dico di non prendermela ma la razionalità non ha mai il soppravvento.

Ho voglia di tranquillità mentale!

Grazie per l'attenzione, Sofia.
Presto che è tardi...
Tutto a posto, niente in ordine!
Non va bene, va bene?

Avatar utente
blu73
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 2341
Iscritto il: 29 maggio 2002, 15:18
Località: Ho due tesori (02-04)

Re: Ansia

Messaggio da blu73 »

Ciao Sofia mi permetto di risponderti anche se non sono una psicologa... anche io soffro di ansia, sempre di corsa, tremila cose da tenere sotto controllo... mi ha un pochino aiutato un'immagine che mi ha fornito una psicologa da cui andavo, che mi disse che dovevo acquisire la capacità di 'stare alla finestra a guardare'.... cercare di guardare da fuori la vita che scorre e non buttarsi subito a capofitto per risolverla. Ovvio che non è un consiglio risolutivo, però in certi momenti allucinanti mi visualizzo alla finestra a guardare la mia vita e un pochino la sensazione si placa....
Un abbraccio
blu73

Avatar utente
martamaria
Consulente forum psicologico
Consulente forum psicologico
Messaggi: 16015
Iscritto il: 4 febbraio 2006, 11:37
Località: Mattamoana illuminata a basso consumo Facilona di turno

Re: Ansia

Messaggio da martamaria »

Sofia,l'ansia a volte instaura un meccanismo automatico per cui scatta anche laddove non ce n'è bisogno. Diciamo che nasce come istinto di difesa,l'ansia "serve" a stare all'erta per sfuggire i pericoli. Ma quando è eccessiva e diventa abituale ovviamente non è positiva. Quello che ci imprigiona è il fenomeno del "rimuginamento". Penso ad una cosa e poi continuo a ragionarci su,mi diventa sempre più ostica,da una stupidaggine nasce una preoccupazione e magari finisce con la somatizzazione. Lo stato di agitazione,l'accelerazione del battito cardiaco ecc.ecc.
Che fare? Se diventa una cosa veramente pesante che rende la vita difficile può essere un bene farsi aiutare.
Se invece è un fenomeno ancora controllabile bisogna imparare ad usare dei piccoli accorgimenti per distogliere l'attenzione. Ad esempio puoi provare a scegliere un'immagine per te rasserenante,di tuo gusto,e ogni qual volta ti parte quel rimuginamento ansiogeno devi visualizzare la tua immagine. Ci vuole del tempo perchè devi imparare ad associare questa cosa di modo che il meccanismo del distogliere il pensiero si sostituisca all'altro. In aggiunta puoi anche metterti a fare qualcosa che ti distragga. Cucina,ascolta della musica,fatti due passi...qualunque cosa ma non stare lì a razionalizzare perchè l'emotività e la razionalità non sono in contatto per cui non ti servirebbe a molto. Puoi ragionarci magari in un momento in cui sei tranquilla,ma non in quello critico. Distogli,svia,distraiti. Provaci e potresti trarne qualche giovamento. Qusto fa parte della psicologia cognitivo-comportamentale che è quella che più che soffermarsi sulle ragioni profonde di certi disagi,punta sul cambiamento del comportamento. Se ne avessi curiosità puoi provare a leggere un libro di Giorgio Nardone che parla proprio di questa terapia breve strategica. Se guardi in rete ha scritto moltissimi libri che parlano proprio del controllo dell'ansia. In base al titolo che preferisci scegli tu,i temi sono più o meno sempre gli stessi.

Avatar utente
Debora
Fondatrice - Amministratore
Fondatrice - Amministratore
Messaggi: 19766
Iscritto il: 14 maggio 2002, 20:07
Località: CAC n. 3, Donnetta n. 70
Contatta:

Re: Ansia

Messaggio da Debora »

Utili consigli, grazie Martamaria li girerò ad una cara amica :bacbac:

Avatar utente
HEART75
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 7766
Iscritto il: 3 novembre 2003, 13:49
Località: dove c'è l'amore

Re: Ansia

Messaggio da HEART75 »

Non sempre facile Marta ...

Avatar utente
cat58
Mollista Junior
Mollista Junior
Messaggi: 302
Iscritto il: 5 giugno 2003, 11:38
Località: nord italia donnetta n. 123 PSO n. 14

Re: Ansia

Messaggio da cat58 »

Anche per me è molto difficile controllarla. Non essendo una cosa razionale.... Ti faccio un esempio personale: da una decina di giorni mi è arrivata la lettera dell'avvocato di mio marito che si vuole separare. Non vivevamo più assieme da 3 anni, il nostro rapporto era ridotto all'osso e si limitava ad uscite e vacanze insieme. Non sapevo nemmeno più cosa dirgli quando eravamo assieme.....insomma dovrei vederla come una liberazione, eppure....mi prende l'ansia che sarò da sola (lo ero già) ma tant'è!!

Avatar utente
martamaria
Consulente forum psicologico
Consulente forum psicologico
Messaggi: 16015
Iscritto il: 4 febbraio 2006, 11:37
Località: Mattamoana illuminata a basso consumo Facilona di turno

Re: Ansia

Messaggio da martamaria »

Sai bene razionalmente che,se non vivevate insieme da 3 anni,non ti cambierà nulla,anzi ci sarà una regolamentazione della situazione che potrebbe esserti utile. Quindi il problema emotivo è che si tratta di un evento che traccia uno stop definitivo (anche se non per forza) ed è comunque un passaggio da uno stato ad un altro che ha caratterizzato la tua vita per molto tempo. Se consideri il fatto che l'ansia è "composta" da paura + attesa,è chiaro che in questo momento tu starai in ansia. Si tratta di cercare di controllarla un pò fino al prossimo passo. Sappi che quando ci arriverai,svanirà completamente. Ti accorgerai che il cambiamento non ti danneggia ma ancor prima solo passare all'atto metterà fine allo stato d'ansia perchè l'attesa sarà finita. Quindi ,nel caso tu debba muoverti in qualche modo,fallo prima che puoi e vedrai che ti sentirai molto meglio. Ci sono passata ;)

Bloccato

Torna a “Il forum delle psicologhe”