9 anni e mezzo,paura di separarsi dai genitori e della morte

Dal disagio psicologico alle difficoltà psicoeducative: un team di esperte di formazione diversa e con esperienze professionali differenziate, cercherà di rispondere ai vostri quesiti e ai vostri dubbi.

Moderatori: mammakatia, martamaria

Bloccato
Avatar utente
Isa69
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 2038
Iscritto il: 26 ottobre 2005, 11:42
Località: mamma di una bimba e un bimbo meravigliosi

9 anni e mezzo,paura di separarsi dai genitori e della morte

Messaggio da Isa69 »

Ho un bambino di quasi 10 anni. E' sempre stato molto sensibile e molto attaccato a noi ma cmq sereno. Ha dormito fuori sin da piccolo, principalmente dai nonni o dagli zii ma anche lo scorso anno a casa di amichetti. Quest'anno ha cominciato gli scout con modesto entusiasmo ma comunque c'è sempre andato, essendoci anche un suo compagno di classe a cui è molto legato. Ha dormito fuori una prima volta in febbraio per la promessa ed è andato tutto bene ma qualche giorno prima della seconda volta in marzo, ha cominciato ad essere a disagio dicendo di non volerci andare per paura di separarsi da noi e soprattutto che ci capitasse qualche cosa e che non andassimo più a prenderlo. c'è andato lo stesso, con la promessa di andarlo a prendere se fosse stato male ed è ritornato la domenica abbastanza sereno. so che si è divertito, me l'ha detto lui ma anche i capi mi hanno mandato delle foto in cui era bello sorridente. più o meno da allora tuttavia manifesta la paura a separarsi da noi che sta via via coinvolgendo diversi ambiti (lo sport...vorrebbe che stessimo lì per l'intero allenamento, il catechismo...è a 50 mt da casa...è in procinto di fare la prima confessione e venerdi quando è arrivato, ha pianto per le stesse paure, la logopedia (è un DSA) ...vorrebbe che stessimo fuori senza allontanarci, la baby sitter...viene una volta alla settimana e sta a casa a fare i compiti con lui...ci chiede sempre a che ora torniamo)....il motivo è sempre lo stesso: ha paura che se ci allontaniamo, non torniamo più. a questo si associano domande sul cosa gli capiterebbe se noi morissimo, con chi starebbe etc etc. il massimo è stato sabato...aveva 3 ore di scout e la sera avevamo la cena anche coi genitori...si è vestito, l'ho portato ma ho dovuto riportarlo a casa perchè non ha voluto assolutamente fermarsi, piangendo...ma alla cena della sera è voluto andare insieme a noi e si è divertito moltissimo coi suoi compagni. Come possiamo aiutarlo? il tutto sembra essere legato agli scout ma secondo me questa esperienza ha solo slatentizzato delle paure che già covava...

Avatar utente
Candy
Mollista Espertissima
Mollista Espertissima
Messaggi: 15601
Iscritto il: 20 giugno 2002, 9:47
Località: Mamma di A 2003 e D 2006

Re: 9 anni e mezzo,paura di separarsi dai genitori e della m

Messaggio da Candy »

Per delle paure molto simili la psicologa da cui portai mio figlio mi disse che la sua era ansia da controllo: tutto quello che pensava di non poter controllare lo metteva in ansia.
Lui però lo manifestava in maniera diversa, soprattutto la notte, assolutamente fino a pochissimo tempo fa non dormiva da nessuna parte senza uno di noi due. Di giorno questa sua ansia non compariva e le varie attività le faceva tranquillamente.
Per dire a tutt'oggi, 13 anni e mezzo e esperienze fuori casa anche significative fatte, lui non vorrebbe che noi andassimo a letto se lui non è completamente addormentato. Come se l'addormentamento nostro coincidesse con una nostra "non-presenza".

Lui è un tipo sensibile e ansioso, di certo, e la notizia di mio papà mancato nel sonno quando lui aveva tipo 4 anni e mezzo, evidentemente lo ha segnato più di quanto potessimo aspettarci.

La psicologa da cui eravamo andati più o meno qualche anno fa non ci aveva dato grandi dritte, se non aspettare i suoi tempi e non forzare assolutamente nulla.
Nel suo caso abbiamo dovuto aspettare parecchio, perchè fino ai 13 anni non ne ha più voluto sapere, perdendosi anche qualche bella occasione di divertimento.
Candy

Avatar utente
Isa69
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 2038
Iscritto il: 26 ottobre 2005, 11:42
Località: mamma di una bimba e un bimbo meravigliosi

Re: 9 anni e mezzo,paura di separarsi dai genitori e della m

Messaggio da Isa69 »

ecco, mi chiedo anch'io fino a quanto forzare. Proprio sabato per gli scout l'ho forzato io a vestirsi e a provare ad andare..anche questa attività dista qualche minuto a piedi..abbiamo camminato lentamente, parlando ma mano a mano che ci avvicinavamo gli cresceva l'ansia finchè arrivati lì, non ne ha voluto sapere scappando da tutte le parti finchè l'ho portato a casa. Più che altro è il cambiamento repentino che mi ha preoccupato. fino a due mesi fa, questo problema non c'era, stava anche a casa da solo per capirci..ora è accentuatissimo..inimmaginabile lasciarlo a casa da solo, ora.
è vero che sono successe un paio di cose tristi di cui probabilmente lui ha sentito parlare anche se non coinvolgono la nostra famiglia...la morte improvvisa in un incidente del marito di una collega, sfortunatissimo che ha lasciato due bambini di 6 e 8 anni...e sempre la morte improvvisa e inaspettata di un'altra collega, mamma di un ragazzino di 13 e una bimba di 9....di quest'ultimo evento, recentissimo, però sono stata molto attenta a non parlarne davanti a lui...del primo caso invece ne abbiamo parlato in famiglia perchè shoccante per come è avvenuto...forse ci ha ragionato su

Avatar utente
Candy
Mollista Espertissima
Mollista Espertissima
Messaggi: 15601
Iscritto il: 20 giugno 2002, 9:47
Località: Mamma di A 2003 e D 2006

Re: 9 anni e mezzo,paura di separarsi dai genitori e della m

Messaggio da Candy »

Forse Isa, hanno le antenne alzate alcuni ragazzini...
scusa l'invasione, lascio la parola alle psicologhe, volevo solo farti sapere che è una situazione abbastanza "comune".
Candy

Avatar utente
Isa69
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 2038
Iscritto il: 26 ottobre 2005, 11:42
Località: mamma di una bimba e un bimbo meravigliosi

Re: 9 anni e mezzo,paura di separarsi dai genitori e della m

Messaggio da Isa69 »

carissime, riuscite a darmi un aiuto?
Immagine
Immagine

Avatar utente
martamaria
Consulente forum psicologico
Consulente forum psicologico
Messaggi: 16015
Iscritto il: 4 febbraio 2006, 11:37
Località: Mattamoana illuminata a basso consumo Facilona di turno

Re: 9 anni e mezzo,paura di separarsi dai genitori e della m

Messaggio da martamaria »

Scusami tanto,Isa.
Non so se le cose sono cambiate ma ti dico il mio pensiero. Il bambino fino ad un ceto punto pensa di essere onnipotente e di poter avere tutto sotto controllo. Poi inizia a crescere e può farsi viva in lui l'idea che diventare grande comporterà dei cambiamenti,una necessità di essere autonomo che lo allontanerà,ne è attratto ma anche spaventato. Può essere che qualche evento abbia influito tuttavia,come dici,forse aveva già in sè qualche paura. Credo sarà un passaggio e acquisirà sicurezza. In generale più che parlare di queste cose ti direi di rassicurarlo rispetto a se stesso,su come sia in gamba,su quanto siate orgogliosi di lui in modo da aiutarlo a rinfirzare la propria autostima. E poi eviterei sia di forzare che di assecondare troppo. Magari cercate un compromesso. Tipo,se ti dice di restare ad aspettarlo fuori,digli che ti allontani un momento per fare una cosa e poi torni subito. Digli che esci dall'edificio ma resti nei paraggi. Insomma un passo per volta. Parlate in generale della crescita,del significato dell'autonomia,chiedigli come si vede nel futuro,fateci su qualche fantasia ma non essere troppo diretta su questi episodi specifici in modo che non si senta inadeguato. Se ha 10 anni significa che si starà avviando verso le medie,se non quest'anno il prossimo. Sono passaggi grandi per loro. Significa abbandonare un mondo con tutte le sicurezze che porta con sè. Deve interiorizzare la serenità che gli date,senza legarla alla presenza costante. A parte questo ci sono altre cose rispetto alle quale manifesta ansietà?

Bloccato

Torna a “Il forum delle psicologhe”