Anch'io del club: l'avrò presa in tempo?

La depressione post parto è una malattia subdola e grave, ed è un malessere sempre più frequente e silenzioso tra le neomamme. Parlarne e prendere atto che esiste è importante! Perciò parliamone insieme, non vergognamoci, chiediamo aiuto, perché se ne può uscire, se ne deve uscire.

Moderatore: sarahbdm

Avatar utente
Valentina72
Mollista Espertissima
Mollista Espertissima
Messaggi: 10598
Iscritto il: 11 aprile 2005, 12:19
Località: Firenze, mamma di Davide (1/8/2005)
Contatta:

Anch'io del club: l'avrò presa in tempo?

Messaggio da Valentina72 »

Da una settimana ho cominciato gli antidepressivi.
Non è proprio una depressione post partum, ma spero vada bene lo stesso.
Alla fin fine c'entra anche il parto.
Dopo la gravidanza mi aspettavo un po' di depressione, invece nulla. Perché? Penso che ci fosse troppo da fare. Avevo un marito in casa che si era preso sei mesi di congedo parentale (pensando di andare in vacanza e che invece è entrato subito in depressione, lui), un bambino refluente grave che piangeva tutto il giorno e una mia ipertiroidite post partum. Vista la situazione non potevo permettermi di cedere e al grido di "banzai!", ho tirato dritto.
Poi, dopo 7 mesi dal parto, ho avuto una ricaduta di sclerosi multipla grave, che mi ha portato al pronto soccorso per una crisi respiratoria percé la malattia aveva colpito i centri che controllano la respirazione. Ma non potevo perdere tempo con queste sciocchezze e mi sono rimessa subito in sella. Da allora faccio punture tutti i giorni di un immunosopressore che mi dà un sacco di efetti collaterali, ma funziona.
Intanto assistevo alla fine del mio matrimonio, sancita dalla separazione un anno dopo. Nonostante avessimo fatto tutto nel modo migliore possibile, il bambino ne ha risentito con episodi di tachicardia. Quindi ancora "Banzai!" e niente tempo per piangersi addosso.
Adesso che le cose sembrano essersi calmante è bastata una quisquilia, e cioè il fatto che il lavoro che avevo trovato è finito e non ne ho altri in vista, per farmi sentire improvviso il peso di tutti questi anni.
I sintomi sono diversi dall'altra volta. Pochissima ansia, ma molta apatia e sensazione di fatica mostruosa a far tutto.
Forse ci voleva un farmaco diverso, ma non ho la forza per andare dallo psichiatra (che sta lontano) e quindi sono andata dal medico di base, che mi ha prescritto il farmaco che avevo preso l'altra volta, un SSRI (Citalopram). Forse ci vorrebbe un qualcosa che agisca sulla noradrenalina (tipo Prozac), ma spero che questo mi dia almeno la forza di andare dallo psichiatra.
Rieccomi nel club.

--
Valentina

newmoon
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 1188
Iscritto il: 27 aprile 2005, 14:45
Località: cuore giallorosso nella grigia Milano

Messaggio da newmoon »

io al massimo ti posos dare un abbraccio... :abbr:
polpettina giugno 2004,conan gennaio 2008

Avatar utente
Biberte
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 7972
Iscritto il: 18 gennaio 2006, 13:12
Località: sono la cognata di argentero

Messaggio da Biberte »

oh vale! mannaggia! adesso farai un banzai su te stessa, mia cara.
dai che sono qui e faccio il tifo per te splendida donna. :D

Avatar utente
Valentina72
Mollista Espertissima
Mollista Espertissima
Messaggi: 10598
Iscritto il: 11 aprile 2005, 12:19
Località: Firenze, mamma di Davide (1/8/2005)
Contatta:

Messaggio da Valentina72 »

Grazie Bibe,

Intanto ho una domanda. Da quando ho comicniato il Citalopram mi è sparito l'appetito. SOno già dimagrita un po'. Il doc mi aveva detto che poteva aumetnare l'appetito, non sparire!
Io sono magra e non è un bene...
Sarà un effetto passeggero?

--
Valentina

Avatar utente
Biberte
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 7972
Iscritto il: 18 gennaio 2006, 13:12
Località: sono la cognata di argentero

Messaggio da Biberte »

mannaggia, non so risponderti. ma vedi di mangiare che sei già un fuscellino! ;)

Avatar utente
Penny
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 5585
Iscritto il: 30 agosto 2002, 10:02
Località: la lama taglia sempre dov'è fine dov'è fine il cuore...

Messaggio da Penny »

Valentina72 ha scritto:Grazie Bibe,

Intanto ho una domanda. Da quando ho comicniato il Citalopram mi è sparito l'appetito. SOno già dimagrita un po'. Il doc mi aveva detto che poteva aumetnare l'appetito, non sparire!
Io sono magra e non è un bene...
Sarà un effetto passeggero?

--
Valentina
Per mia esperienza ognuno reagisce agli antidepressivi a modo suo, quello che i medici riferiscono sono solo statistiche. Anch'io sono dimagrita con un farmaco che avrebbe dovuto farmi ingrassare (non ricordo più quale, purtroppo ne ho presi diversi9.
Tieni conto che per sentire smuoversi qualcosa nell'umore devono passare almeno un paio di settimane.

Avatar utente
martamaria
Consulente forum psicologico
Consulente forum psicologico
Messaggi: 16015
Iscritto il: 4 febbraio 2006, 11:37
Località: Mattamoana illuminata a basso consumo Facilona di turno

Messaggio da martamaria »

Valentina,è scorretto dire che un farmaco SSRI farà ingrassare o farà dimagrire. Semplicemente può avere qualche effetto sul metabolismo,in maniera ssolutamente soggettiva.
D'altro canto dici che lo prendi da una settimana e mi pare poco probabile che in poco tempo abbia degli effetti reali sull'appetito. Può essere un adattamento al farmaco,e quindi passerà oppure può essere che la mancanza di appetito sia invece parte del tuo malessere. Abbi pazienza,vedrai che tra pochi giorni ti sentirai meglio. Il Citalopram va bene. :abbr:

Avatar utente
Penny
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 5585
Iscritto il: 30 agosto 2002, 10:02
Località: la lama taglia sempre dov'è fine dov'è fine il cuore...

Messaggio da Penny »

sono andata a controllare, io ho preso l'elopram, che contiene citalopram.
mi ha completamente mandato via l'appetito, ma solo nel primo periodo e la dottoressa si è stupita che non avessi problemi di anorgasmia, che è l'effetto collaterale più evidente della molecola.

Avatar utente
Valentina72
Mollista Espertissima
Mollista Espertissima
Messaggi: 10598
Iscritto il: 11 aprile 2005, 12:19
Località: Firenze, mamma di Davide (1/8/2005)
Contatta:

Messaggio da Valentina72 »

Va meglio in effetti. Ormai son due settimane e sono passata a dose piena. La mancanza di appettito forse era legata a un filino di nausea. Non cheora mangi chissà che, ma almeno non salto i pasti.
So che ci vuole tempo, ma vediamo come va per il resto

Grazie,
Valentina

Avatar utente
sarahbdm
Mollista Esperta
Mollista Esperta
Messaggi: 945
Iscritto il: 19 agosto 2002, 10:59
Località: NO - mamma di Chiara (02),Davide (04), Luca (07)

Messaggio da sarahbdm »

A volte all'inizio una cura può dare nausea, a me era capitato con Anafranil, che infatti ho subito sostituito con Zoloft che non mi da effetti collaterali.
Anche a me viene addosso lo stato di apatia, è da lì che capisco che la crisi depressiva è alle porte: fatico ad alzarmi al mattino, vorrei dormire o almeno stare a letto o sul divano tutto il giorno, qualunque cosa mi sembra troppo faticosa e inizio a pensare che non ce la farò.
Sarah

Sometimes I need some time on my own...

Avatar utente
Valentina72
Mollista Espertissima
Mollista Espertissima
Messaggi: 10598
Iscritto il: 11 aprile 2005, 12:19
Località: Firenze, mamma di Davide (1/8/2005)
Contatta:

Messaggio da Valentina72 »

Esatto Sarah, era un po' che andavo avanti così (o meglio *restavo* così!) e mi ero davvero rotta le scatole. Soprattutto mi ero rotta della scarsissima produttività: se un giorno devo fare, ad esempio, 3 cose, è grassa se riesco a farne mezza! Non parlo di grosse cose, eh. Una telefonata, una faccenda in casa improcrastinabile, cose così. Non mi limito a aspettare l'ultimo momento utile per fare una cosa, ma quasi mi diverto a sforare i tempi limite per vedere cosa succede, o a non farla proprio, in un progressivo "cupio dissolvi" di cui non vedevo la fine.
Un atteggiamento del genere è incompatibile con il fatto che devo trovare lavoro, oltre che occuparmi del bimbo. Quindi ho voluto cominciare subito una terapia. Ora aspetto (e mi godo le belle dormite che mi regala il Citalopram).

--
Valentina

Avatar utente
tallerina
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 2026
Iscritto il: 14 febbraio 2003, 17:59
Località: Mamma di un topo del 2004

Messaggio da tallerina »

Io sono stata molto apatica per anni, nonostante i farmaci (Zoloft, Efexxor).
Adesso ho cambiato psichiatra, e ho avuto un netto miglioramento con CYMBALTA.
Credetemi, sono cambiata.
Senza accorgermene, ho iniziato a fare piccoli passi come telefonare ad un'amica,
vedere un film fino a tardi, iscrivermi (e andare) in palestra.
Per me e' stato una manna.

Avatar utente
Valentina72
Mollista Espertissima
Mollista Espertissima
Messaggi: 10598
Iscritto il: 11 aprile 2005, 12:19
Località: Firenze, mamma di Davide (1/8/2005)
Contatta:

Messaggio da Valentina72 »

Grazie Tallerina,
mi sa che dovrò fare un salto dallo psichiatra.
Per ora mi pare di stare meglio come umore, ma non è cambiato molto sull'apatia.
Gli do ancora qualche settimana di tempo però.
Intanto è comparso un nuovo effetto collaterale che nona vevo mai avuto: diarrea! Pare che passi da solo dopo un po'...

--
Valentina

Avatar utente
paolacb
Mollista Senior
Mollista Senior
Messaggi: 1889
Iscritto il: 16 giugno 2003, 13:42
Località: Milano, mamma di Elisa 15, Cinzia 13, Laura 8

Messaggio da paolacb »

valentina, hai fatto benissimo ad iniziare una terapia, ma vai appena puoi dallo psichiatra, i medici di base proprio non sono preparati sulla depressione
io dopo vari episodi depressivi e dopo aver cambiato vari farmaci mi sono trovata bene con la paroxetina

Avatar utente
Valentina72
Mollista Espertissima
Mollista Espertissima
Messaggi: 10598
Iscritto il: 11 aprile 2005, 12:19
Località: Firenze, mamma di Davide (1/8/2005)
Contatta:

Messaggio da Valentina72 »

Grazie Paola.
Anni fa mi ero curata con questo Citalopram, ma mi era venuta in forma diversa, in effetti.
Sì, devo andare dallo psichiatra...

--
Valentina

Rispondi

Torna a “Depressione post parto”